Questo sito non supporta Internet Explorer 6 e 7, aggiorna all'ultima versione oppure cambia browser
Attraverso le Mura 2018

MASSA – È una crescita continua, inarrestabile quella di “Attraverso le Mura – Memorial Carlo Paolini”, la manifestazione podistica che sabato notte ha raggiunto la sua XXIII° edizione riempiendo nelle strade del centro storico atleti di altissimo livello. Una competizione riuscita ad attrarre su di sé le migliori attenzioni del mondo dell’atletica grazie all’impegno dell’organizzazione targata Asd Stradone in collaborazione con l’Atletica Pietrasanta Versilia. Manca davvero poco alla manifestazione per entrare nell’etile assoluta delle gare su strada.

Ma veniamo al sodo: la serata, sviluppatasi da piazza Aranci, è partita con la gara riservata ai ragazzi e valida per il campionato regionale Csi. A seguire via alla corsa femminile e dei veterani, su una distanza di 8 chilometri, che ha visto, tra le donne, il trionfo di Elvanie Nimbona (Burundi) della società Caivano runners in 27:03, davanti alla connazionale Nahimana Cavaline della Free Zone e alla ugandese Adha Munguleya del G.S. Lammari. Tra i veterani, successo per Valerio Brignone del Cambiaso Risso Running Team Genova.

Il momento clou è arrivato con la manifestazione maschile che, una volta di più, ha visto il dominio dei keniani sublimato dalla vittoria di Douglas Kipserem con un tempo di 30:27, seguito dal ruandese John Hakizimana dell’Atletica Castello e dal keniano Philemon Kisang Kipkchumba dell’Atletica Recanati. Primo degli italiani al quarto posto, Stefano La Rosa dei Carabinieri, seguito a ruota da Najibe Salami (Esercito), altri due atleti di valore internazionale. «Siamo molto contenti, manca poco per arrivare ad avere anche la diretta Rai – hanno detto gli organizzatori -. L’obiettivo è continuare a crescere e l’entusiasmo manifestato dagli atleti stessi circa la qualità della corsa e anche dell’accoglienza stessa ci riempie di orgoglio. Il prossimo passo è arrivare ad essere una delle competizioni tra le più importanti in assoluto, per intenderci, al livello della competizione di Castelbuono. Per il resto, dispiace che non abbia presenziato alla manifestazione neppure un rappresentante dell’amministrazione comunale. Speriamo che l’amministrazione stessa possa darci una mano per il prossimo anno anche perché riteniamo che queste iniziative siano molto importanti per incentivare e incrementare il turismo della zona».

Peccato anche per le polemiche postate sui social dai residenti del centro storico. «Dispiace per queste polemiche – ha concluso l’organizzazione – abbiamo organizzato l’evento nel migliore dei modi, tutto è stato smantellato e le strade ripulite entro le quattro della mattina. Deve poi essere chiaro che la manifestazione è fatta senza che neppure un euro finisca nelle nostre tasche, senza nessun fine di lucro, lo facciamo per passione e in favore della città. Tutto quello che avanza viene reinvestito a livello locale».

Durante la manifestazione, anche quest’anno è stato premiato personaggio locale che ha dato molto all’atletica leggera massese. Il riconoscimento è andato al bravo podista apuano, Paolo Battelli che nei suoi tanti anni di attività ha conquistato numerosi e prestigiosi trofei. Davvero un nome che per i runner locali significa tanto. Applausi anche per lui in una serata di sport nel centro storico. Uno spettacolo nello spettacolo, che ormai è diventato un appuntamento fisso dell’estate massese.

Alessandro Tabarrani

Fonte: Il Tirreno – Massa Carrara