Questo sito non supporta Internet Explorer 6 e 7, aggiorna all'ultima versione oppure cambia browser
Attraverso le Mura 2014: ancora più grande e importante

MASSA. «Complimenti agli organizzatori per questa bellissima gara. Sono venuto volentieri perché in questa competizione ci sono atleti veri, un momento importante per fare vivere la città e questa piazza straordinaria». Sono le parole del sindaco Alessandro Volpi che non è voluto mancare ed ha assistito alla competizione ribadendone l’importanza in atea di ospitare, i primi di settembre, i mondiali di corsa in salita. «La città deve ringraziare gli organizzatori di Attraverso le Mura perché hanno fatto davvero un grande sforzo, una manifestazione che aveva una splendida storia e che è stata recuperata con grande impegno. Portarla in piazza Aranci è un modo per darle un certo peso e l’importanza che merita».

Nel corso delle premiazioni sono stati ricordati anche due organizzatori storici come Gino Tabarrani e Umberto Lunardini, scomparsi alcuni anni fa, ai quali ogni anno viene dedicata una coppa.

Alla serata hanno partecipato tantissimi atleti suddivisi, chiaramente per categorie: già detto della classifica degli uomini e delle donne è pure giusto ricordare gli altri vincitori: tra gli Allievi si è imposto Matteo Aguzzoli dell’Osa Saronno, mentre l’unica allieva presente è stata la brava Arianna Fabbri. Nella categoria Veterani maschile il primo posto è stato conquistato da Antonio Saccardi dell’Amatori Atletica Carrara, tra le Ladies femminile vittoria per Tiziana Gianotti del Team Cellfood. Nella categoria Argento maschile è stato Giuseppe Diamanti della UISP Marina di Carrara a tagliare il traguardo per primo. Nei più piccoli medaglie per tutti. Quando si dice che la passione per l’atletica leggera e tutto il sacrificio che comporta non ha nè tempi nè età.

Ora non resta altro da fare che attendere con curiosità la prossima edizione che toccherà il numero XX, un numero importante. Chissà se tornerà lo Stradone ad ospitarla. Sarebbe un bel modo per festeggiare la cifra tonda di una manifestazione che sembrava perduta e che invece è tornata più bella di prima. Per capirlo bastava leggere l’emozione negli sguardi di chi ha partecipato e di chi si è limitato a guardare.

Alessandro Tabarrani

Fonte: Il Tirreno – Massa Carrara

Articolo: Di corsa in centro: parte oggi Attraverso le Mura – Il Tirreno – Massa Carrara