Questo sito non supporta Internet Explorer 6 e 7, aggiorna all'ultima versione oppure cambia browser
Attraverso le Mura 2012

MASSA. Attraverso le mura si conferma una competizione podistica di grande rilievo. Sabato sera le vie del centro storico cittadino sono state invase da moltissimi appassionati di atletica leggera che hanno assistito alla diciassettesima edizione della corsa podistica evento negli anni ’70 e ’80, tornata nella scorsa stagione con grande successo dopo molti anni di silenzio. La seconda edizione del nuovo millennio ha visto circa duecento partecipanti tra i quali atleti di livello nazionale e internazionale che hanno percorso quattro giri nel centro storico partendo dalla Chiesa della Madonna del Monte in via Prado, come da tradizione.

Sulla distanza complessiva di 10 km e 700 metri, sono stati i podisti keniani a dominare la gara con la vittoria di Paul Tiongik, della Vini Farnese, mentre tra le donne ha dominato Emma Quaglia del Cus Genova. Il primo italiano è stato Domenico Ricatti che si è classificato al settimo posto; il primo massese a tagliare il traguardo è stato Andrea Lazzarotti. Tra le atlete del gentil sesso la prima massese è stata Michela Manara.

Tante le personalità presenti tra cui il sindaco Roberto Pucci che ha ringraziato gli organizzatori per il lavoro svolto ricordando pure il suo passato da atleta.

Tra gli ex atleti che hanno assistito alla gara anche i due ex podisti massesi che si sono messi in grande evidenza negli anni ’80, Ernesto Del Sarto e Marta Tabarrani, quest’ultima che ha premiato la prima donna assoluta. Oltre ai professionisti, nelle strade del centro storico si sono dati battaglia pure i podisti più attempati, dalla categoria veterani fino ad arrivare a quella sopra i 60 anni. Nella categoria maschile dai 50 ai 59 anni si è imposto Vittorio Zavanella dell’Arci Favaro, mentre in quella “Argento” oltre i 60 anni la vittoria è andata a Francesco Mussi dei Colli di Luni. Infine, nella categoria Ladies oltre i 45 anni il primo posto è stato conquistato da Antonella Farina del Luni Global Sport.

Un momento di grande aggregazione che solo uno sport duro come l’atletica leggera riesce a offrire, un evento che ha ripreso il suo spazio all’interno del cartellone delle manifestazione estive dell’amministrazione comunale, ponendosi come una delle manifestazioni principali anche nei prossimi anni. In un momento economico difficile come questo, l’organizzazione è comunque riuscita a dare lustro all’intero capoluogo apuano bissando il successo della scorsa stagione, ovvero, l’anno del ritorno di “Attraverso le mura” dopo 22 anni di sospensione.

Alessandro Tabarrani

Fonte: Il Tirreno – Massa Carrara